SEMETERAPIA

In questa rubrica riportiamo alcune domande particolarmente interessanti o ricorrenti, con le
relative risposte di esperti.




domanda: " Ciao Siamo una coppia sposata e pratichiamo normalmente la semeterapia, dato che a me piace che lei beva il mio sperma e anche a lei non dispiace. Poichè ho letto che è consigliato assumere sperma 2 volte la settimana, voglio chiedere se è pericoloso farlo con più frequenza, cioè quasi ogni giorno come fa lei.
Alfredo e Angela, 30 anni

risposta: Cari amici, come abbiamo più volte ricordato non sono presenti nello sperma di persone sane sostanze tossiche che possano nuocere alla salute. L'assunzione bisettimanale è quella che sembra avere dato i migliori risultati ed è quella che viene consigliata dagli esperti orientali. Tuttavia non ci sono problemi anche ad aumentare la dose o la frequenza di assunzione (senza arrivare ad eccessi che potrebbero comunque portare a qualche conseguenza, come ad esempio, nausea.)



domanda: " Mi interesso di terapie alternative da parecchio tempo, ma non avevo mai sentito parlare nè letto della semeterapia. Ho trovato il vs. sito per caso navigando ... e mi ha incuriosito. Esiste della letteratura in merito (libri o altri siti web che ne parlano)? In particolare sono state fatte, magari in Asia, delle ricerche serie sugli effetti? Le esperienze riportate sul sito sono un po' troppo - anche comprensibilmente - colorate di rosso... e fanno riferimento solo molto genericamente all'aspetto terapeutico o benefico. Grazie Franco.
risposta: Purtroppo la semeterapia non ha mai avuto una grande tradizione in Europa, pur essendo empiricamente praticata dai tempi più antichi. Il paese europeo in cui è più diffusa è probabilmente la Francia. Esisteva anche un sito francese simile al nostro che da alcuni mesi non è più attivo (se verrà riattivato vi forniremo l'indirizzo). In Asia esistono molti gruppi di discussione in lingua originale. Un libro sull'argomento del Prof. Hofmann è attualmente in preparazione.



domanda: "Salve, mi chiamo Luigi, sono di Viterbo ed ho 34 anni. Io e la mia ragazza abbiamo conosciuto la semeterapia tramite il vostro sito e la pratichiamo regolarmente. Avrei 2 domande per voi:
1) Si consigliano 2 assunzioni alla settimana, ma la quantita' di sperma espulso durante l'eiaculazione varia di volta in volta. Alcune volte, in cui l'eiaculazione non era sufficiente (a giudizio della mia lei, grande estimatrice dello sperma) per una assunzione normale mi fa ripetere l'eiaculazione dopo poco tempo (circa 10/15 minuti). Lei mi dice che durante la seconda eiaculazione, a poca distanza dalla prima, il sapore dello sperma cambia. E' possibile o e' solo una sua impressione ? Cambia la diluizione dello sperma e/o la sua composizione ?
2) La mia ragazza e' entusiasta dei benefici effetti che sta avendo con la semeterapia, soprattutto sul lato delle carenze di sali minerali e sbalzi di umore.
Dopo aver parlato con una sua amica (single) delle virtu' della semeterapia e delle caratteristiche del mio sperma (piuttosto dolce e particolarmente denso), questa seconda ragazza, con l'assenso della mia fidanzata, mi ha chiesto di poter usufruire del mio sperma. Preciso che con la mia ragazza l'assunzione avviene direttamente, dopo una stimolazione orale, e questa ragazza vorrebbe fare lo stesso, in quanto convinta che solo in questo modo i principi attivi dello sperma si trasmettano intatti. Quello che volevo chiedere e' se ci sono problemi a donare lo sperma in questo modo ad altre ragazze e se un ritmo di eiaculazioni troppo frequente possa pregiudicare la qualita' dello sperma.
Un ultima domanda riguarda il liquido che viene rilasciato prima dell'eiaculazione, contiene anche quello elementi utili alla semeterapia ? Grazie per l'attenzione. Gigi.

risposta: Caro Gigi, è vero, la quantità ed anche la qualità dello sperma varia in una seconda emissione avvenuta a breve distanza della prima, questo perchè gli organi preposti alla sintesi del liquido necessitano di un certo tempo per riprodurne di nuovo. Proprio per questo motivo nei maschi esiste un periodo "refrattario", variabile da persona a persona, durante il quale non è possibile ottenere una eiaculazione anche con stimolazione intensa.
Normalmente per ogni eiaciulazione si può avere l'emissione di una quantità di sperma variabile da 1,5 a 6 ml.
Nella seconda emissione solitamente il liquido ha volume inferiore e minore diluizione. Gli effetti benefici sono comunque presenti
Per quanto riguarda la seconda domanda, non c'è alcun problema a donare lo sperma a più persone; ovviamente vale sempre il requisito essenziale della buona salute del donatore. Una elevata frequenza di eiaculazione comporta una minor carica di spermatozoi per singola emissione, ma questo non pregiudica affatto il risultato della semeterapia.
La sostanza prodotta in piccola quantità prima dell'eiaculazione è ricca di mucoproteine ed è prodotta dalle ghiandole bulbo-uretrali di Cowper. Per la modesta quantità e qualità non è di grande utilità per la semeterapia



domanda: "Salve, mi chiamo Antonio. ho 35 anni di Firenze, volevo fare una domanda sull'assunzione di sperma da parte delle donne. Si dice che, (vecchie dicerie) che l'assunzione di gocce di sperma da parte della partner, porterebbe la stessa ad avere un più alto desiderio sessuale del suo partner, che insomma sia come afrodisiaco, che induca l'attrazione verso il compagno, stimolando il desiderio sessuale. Vorrei sapere, se di vostra conoscenza se esiste questa possibilita, o se è solo una diceria tramandata e non veritiera.

risposta: Per il contenuto ormonale (specialmente di testosterone) è possibile che la semeterapia induca un certo aumento del desiderio sessuale nella donna. Non è da dimenticare però anche l'effetto altamente stimolante ed eccitante che questa pratica induce a livello psicologico.




domanda:" Mi chiamo Annachiara e con il mio ragazzo abbiamo conosciuto la semeterapia tramite il vostro sito; anche se durante un rapporto orale finisco sempre con l`ingoio, tuttavia non conoscevo le proprietà nutritive dello sperma, mi piace molto il suo sapore così adesso ogni volta faccio venire il mio ragazzo in un bicchiere per poi bere tutto il suo sperma.
Comunque vorrei chiedervi quanto sperma posso bere durante la giornata, perchè forse abbiamo esagerato l`altro giorno: abbiamo cominciato la mattina ed è venuto una volta nella mia bocca, poi il pomeriggio durante il rapporto l`ho fatto venire 2 volte in un bicchiere e l`ho bevuto, e durante la notte ho provato una leggera nausea all`ennesima volta.
Per cui vorrei sapere se c`è un limite. Grazie!!!"

risposta: Anzitutto ci complimentiamo per le eccezionali prestazioni del tuo partner; di solito le lettrici ci scrivono per il motivo opposto (insufficiente quantità di sperma). Non esiste un limite massimo di assunzione dello sperma perchè non contiene sostanze che possano risultare tossiche anche a dosi elevate. Tuttavia, come per ogni cosa, è sempre consigliabile la moderazione; anche l'acqua di fonte se assunta in quantità esagerata può procurare qualche danno!
La frequenza che noi consigliamo come sufficiente ed efficace è di due assunzioni alla settimana; se c'è maggiore disponibilità, meglio.



domanda: "Durante un rapporto con due ragazzi (di cui uno di colore) mi sono accorta che il sapore del loro sperma era diverso. E' possibile che ci siano delle differenze nella composizione dello sperma nelle diverse razze? Poi volevo dire che a me lo sperma piace molto, sia da solo che aromatizzato in diversi modi. La "ricetta" che preferisco è con pezzetti di frutta (banane e fragole) e un pizzico di zucchero. Volevo chiedere alle altre lettrici di Semeterapia se avevano qualche "ricetta" da consigliarmi. Grazie! Sabina 25 anni, Milano"
risposta: No, non ci sono differenze significative nella composizione dello sperma nelle varie razze umane.
Probabilmente il diverso sapore che hai avvertito era legato ad una maggiore o minore diluizione.



domanda: "posso prendere la sperma di ragazzi diversi o è meglio che sia sempre lo stesso?" Laura 23 anni, Milano.
risposta: in linea generale non vi è differenza. Bisogna però ricordare che aumentando il numero dei donatori aumenta anche il rischio di trasmissione di malattie. Noi consigliamo sempre di praticare la semeterapia tra partner fissi e sicuramente sani.



domanda: "Ciao. Mi chiamo claudio, ho 18 anni e abito nella provincia di Mantova. La mia ragazza ne ha 16 e vive a Milano. L'altra sera le ho parlato della semeterapia. Le ho chiesto se immaginava cosa fosse, e mi ha risposto :"una terapia col seme". Poi ha capito quale seme, e ha preferito non parlarne più. Poco dopo mi ha mandato un sms sul telefonino e mi chiedeva cos'era, perchè era troppo curiosa. Lei non ha mai visto un pisello, non sa nemmeno com'è lo sperma. L'occasione per spiegarlo era ottima. E ora è molto curiosa. Quando lo assaggerà credete che l'odore la farà tirare indietro? Insomma, c'è un modo per convincerla che lo sperma è buonissimo? E per i maschi bere lo sperma femminile ha dei benefici? vi ringrazio! Ciao"
risposta: Prima di tutto ti consigliamo di illustrarle i benefici della semeterapia, magari consultando insieme il nostro sito. Poi ti raccomandiamo di andare per gradi, al sapore e all'odore dello sperma bisogna abituarsi un po' alla volta.
Per quanto riguarda la seconda domanda, crediamo che con il termine "sperma femminile" tu intenda alludere al fluido lubrificante vaginale: la composizione di quest'ultimo è molto diversa dallo sperma, contiene soprattutto acqua e sostanze mucose e proteiche, ma è sostanzialmente privo delle proprietà utili per la semeterapia. Ciò non toglie che può essere tranquillamente assunto se la donna è in buona salute. Ricambiamo i saluti.



domanda: "E' possibile modificare il sapore del seme?" Laura 23 anni, Milano.
risposta: Lo sperma ha un sapore caratteristico, con vago sentore di noci e un retrogusto leggermente piccante (come la pappa reale) per il ricco contenuto di enzimi. L'odore è leggermente clorato.
Il sapore non è facilmente modificabile, tuttavia è consigliabile bere molta acqua (ciò consente una maggiore diluizione e una maggiore produzione di sperma) e consumare molta frutta e verdura fresca. Ridurre invece il consumo di carni.
Il nostro consiglio è comunque di abituarsi progressivamente al gusto, cominciando con piccoli assaggi. Il primo impatto potrebbe essere infatti sgradevole, ma secondo la nostra esperienza dopo un breve periodo di abitudine risulta solitamente assai gradito.




domanda:"anche gli uomini possono praticare la semeterapia, o solo le donne?" Antonio 32 anni, Napoli.
risposta: La semeterapia è una pratica tipicamente femminile. Per quanto riguarda i maschi vi è la teorica possibilità che si inneschino dei disordini immunitari (come la formazione di anticorpi anti-spermatozoi). Tuttavia questa eventualità non ci risulta sia stata ancora segnalata.



domanda: "Lo sperma fa bene alla pelle?" Rudy .
risposta: L'uso dello sperma come cosmetico è antichissimo, ed è assai più diffuso della semeterapia vera e propria, anche in occidente. Per la sua natura colloidale, ha un immediato effetto di "stiramento" della pelle ( cosiddetto effetto lifting) inoltre l'apporto proteico e vitaminico è senz'altro positivo. Non consigliamo invece l'uso in caso di acne o lesioni cutanee, per il possibile effetto ormonale.



domanda:"Mi è capitato di ricevere alcune gocce di sperma negli occhi e di avere forte bruciore, è normale?" Marta 36 anni, Voghera.
risposta: Sì. Il contatto con gli occhi è da evitare per un certo potere irritante dello sperma sulla congiuntiva. Nel caso accada, lavare semplicemente con acqua.



domanda:"E' possibile donare lo sperma per la semeterapia? Esistono dei centri dove acquistare lo sperma?" Andrea 30 anni, Macerata.
risposta: Riceviamo moltissime domande di questo tipo. In Italia non esistono dei centri di raccolta dello sperma ai fini della semeterapia, poichè questo non è previsto dalle leggi vigenti. Esistono soltanto le cosiddette "banche del seme", destinate però esclusivamente alla fecondazione assistita. Consigliamo a chi non avessa la disponibilità sufficiente di seme, di rivolgersi direttamente a parenti o conoscenti, informandoli dettagliatamente sulle virtù della semeterapia. C'è anche la possibilità di ricorrere a surrogati di origine animale o vegetale; il polline, ad esempio, altro non è che il seme maschile delle piante, ed è di facilissima reperibilità in tutte le erboristerie. I benefici ottenibili non sono gli stessi, ma il contenuto in proteine ed enzimi è comunque elevato. Meno facile è trovare sperma di origine animale; in alcuni negozi di naturopatia e talune erboristerie è possibile trovare sperma bovino o equino liofilizzato. Alcuni ricorrono allo sperma canino, molto facile da ottenere dai cani domestici, anche se risulta assai diluito e richiede quindi quantitativi maggiori



domanda:curiosando per internet alla ricerca di siti dedicati a shiatsu ed agopuntura mi sono imbattuto nel vostro, sicuramente il più insolito.
Avevo già sentito parlare delle proprietà benefiche del seme machile, del fatto che contenesse proteine e fruttosio, ma non credevo esistesse una pratica di assunzione regolare.
La domanda che volevo porvi è questa: mi è capitato di notare che il liquido in questione ha scolorito una maglietta in cotone di una ragazza con la quale avevo avuto un rapporto e che era entrata in contatto con una piccola quantità di seme. Ho associato questo fatto all'odore caratteristico che rammenta leggermente l'ammoniaca: non è che per caso è una soluzione basica come l'ammoniaca (se non vado errato)? In questo caso esisterebbe il rischio di danni alle mucose dell'apparato digerente in caso di "sovradosaggio"? Una volta alla tv in un programma serale ho sentito la testimonianza anonima di una ragazza che sotto l'effetto di ecstasy aveva intrattenuto un numero elevato di rapporti orali completi in una sera soltanto. Per lei è stata necessaria la lavanda gastrica, avendo ingerito 33 centilitri di seme! E' una leggenda urbana?
Andrea 22 anni Pisa


risposta: Il seme ha pH basico, è vero, ma si tratta di una base debole, che non può essere in alcun modo caustica sulla pelle o sulle mucose. Per quanto riguarda invece i tessuti colorati, il seme aderisce in profondità alle fibre e gli enzimi che contiene possono indurre una lieve decolorazione.
Per quanto riguarda l'episodio che ci hai raccontato, sempre che sia vero, probabilmente la lavanda gastrica è stata fatta per l'ectasy e non certo per il seme ingerito. Grazie per la tua domanda e a presto


domanda:Salve, sono un ragazzo di 30 anni. Ho letto il Vostro articolo a proposito della semeterapia e vorrei porre una domanda.
Esiste per l'uomo una forma di terapia simile a quella da Voi proposta ?
In altre parole, se l'uomo fa cunnilingus alla propria donna può ottenere dei benefici se assume oralmente ( bevendone ) i liquidi vaginali dell'orgasmo femminile ? Se si, quali benefici ? Grazie. Paul

risposta: No, il liquido lubrificante vaginale è costituito prevalentemente da proteine, acqua e mucopolissacaridi che non hanno rilevanza terapeutica. A livello vaginale possono anche essere presenti numerosi microrganismi saprofiti. Tale pratica peraltro non è controindicata, a patto che la partner sia in buona salute e curi particolarmente l'igiene intima.



domanda: "Ciao, sono una ragazza di 27 anni , mi chiamo Marika e sono rimasta molto affascinata dal vostro sito , al punto che con il mio ragazzo ho deciso di sperimentare alcune dei suggerimenti proposti dagli altri utenti. Mi stavo domandando se c'è qualche controindicazione nell'addizionare allo sperma bevande come la Cocacola o altre di questo tipo (bibita gassate) perchè non vorrei che si potessero avere reazioni strane nell'organismo. Voglio anche oragnizzare un party all'insegna di questa terapia , è possibile creare qualche cocktail alcolico avente come ingrediente il seme dei vari invitati ? Se qualche utente è interessato a partecipare al party può contattarmi.

risposta: Cara Marika, non è pericoloso associare il seme a bevande gassate o alcooliche, però questo ne determina una minore efficacia ai fini della semeterapia poichè ne altera, in parte, i principi attivi.
Grazie per i complimenti



domanda: "Credo che una domanda così difficilmente avete avuto modo di riceverla comunque sarei grato a voi di un'immediata risposta...Ho scoperto che mi eccita troppo ,al momento dell'orgasmo,togliermi e vederlo sul corpo della mia ragazza..il fatto è che facendo l'amore praticamente tutti i giorni il quantitativo non è molto( a differenza di quando abbiamo aspettato 4 o 5 giorni che è stato veramente abbondante) e quindi la domanda è :come faccio per far aumentare il quantitativo dello sperma di gran lunga???? P.S. guardando un film pornografico ho visto che lo sperma che fuoriesce è tantissimo... .... aspetto una vostra risposta.....stefano ....21 anni...
risposta: Caro Stefano, la quantità di sperma emesso dipende da molti fattori; anzitutto il tempo intercorso dalla precedente eiaculazione, ma anche la durata del periodo di eccitamento prima di raggiungere l'orgasmo. Ti consigliamo perciò di allungare i preliminari, e di ritardare il più possibile il raggiungimento dell'orgasmo. Bere molta acqua può essere d'aiuto per aumentare la diluizione del seme. Ciao


domanda: " Ciao, mi chiamo Paola, ho 19 anni e vivo nella provincia di Firenze. Il vostro sito è ben fatto e tratta un argomento davvero interessante!
Io vorrei sapere se c'è un limite quantitativo all'assunzione di sperma in una singola occasione. Ammettiamo che io riceva lo sperma di più uomini in un unica "seduta". Se ci sono 5,6,7....10 uomini (che conosco bene ovviamente) ai quali devo ingoiare lo sperma, non rischio mica il coma per eccesso di zuccheri o qualcosa di simile?? Grazie, Paola.

risposta: Cara Paola, come abbiamo altre volte segnalato, non c'è alcun problema quantitativo all'assunzione contemporanea di più dosi di sperma. Lo sperma infatti non contiene sostanze tossiche e non vi è alcun rischio di iperglicemia (lo zucchero maggiormente rappresentato è il fruttosio che sarebbe nocivo soltanto ad un diabetico scompensato). L'unico effetto collaterale che per il momento ci è noto in caso di assunzione di dosi molto elevate è nausea e dissenteria.
Ciao e continua a seguirci.



domanda: " Ciao mi chiamo Tatiana ho 20 anni e sono di Roma, curiosando nel forum di Semeterapia ho letto che è possibile ricorrere anche a sperma di origine animale, come lo sperma canino facilmente ottenibile dai cani domestici, anche se più diluito rispetto a quello umano. Utilizzando questo tipo di sperma si rischia di incorrere in qualche malattia? Qual'è la quantità di sperma eiaculato da un cane di media taglia?E'superiore rispetto a quella di un essere umano? Come si effettua il prelievo? Valgono gli stessi criteri di conservazione del seme umano? Vi ringrazio anticipatamente del tempo che dedicherete alle mie domande, spero di non mettervi in difficoltà (ma non potevo chiederlo ad un vetrinario!).
risposta: Cara Tatiana, grazie per le tue domande. Contrariamente a quello che si potrebbe credere, la trasmissione di malattie dagli animali all'uomo è assai più difficile che tra uomo e uomo. Questo perchè esiste una barriera di specie; cioè molti germi che sono patogeni per l'uomo non lo sono per gli animali e viceversa. Le malattie che vengono trasmesse dagli animali all'uomo vengono definite zoonosi.
E' evidente che l'animale deve essere in perfetta salute, si deve poi procedere ad una accurata pulizia dell'area genitale; l'eiaculazione può essere facilmente indotta con la stimolazione manuale. La quantità prodotta è molto elevata (perchè molto diluita e perchè la produzione può durare per molti minuti se si continua la stimolazione), la conservazione è analoga.



domanda: "Esiste un modo per ottenere il seme senza sesso orale o masturbazione?
Perchè dopo un po' di tempo che lo sperma sta all'aria aperta perde la sua conformazione lasciando un liquido molto più acquoso? Andrea

risposta: Non ci risulta che vi sia altro modo di ottenere lo sperma se non con stimolazione genitale.
Lo sperma contiene sostanze mucoproteiche che sono dense al momento dell'emissione, conferendo viscosità alla sostanza ma tendono alla liquefazione completa entro 20 minuti, come da te rilevato. Non esiste un sistema pratico per evitare questo fenomeno.





domanda: "Vorrei chiedervi conferma sulla reale efficacia di integratori quali il Semenex (www.semenex.com) per modificare e rendere più gradevole il sapore del proprio sperma.
risposta: Per quanto abbiamo potuto sapere, il "Semenex" è un integratore alimentare a base vegetale che potrebbe effettivamente modificare in minima parte le caratteristiche organolettiche del seme. Tuttavia riteniamo che gli stessi risultati si possano ottenere, senza spesa, modificando le proprie abitutdini alimentari, in particolare introducendo molta frutta aromatica.


domanda:Salve! Sono molto interessata alla semeterapia. La faccio spesso ma ho una domanda, sono a dieta, non è che mi farà ingrassare? o devo fare un pasto con sperma e niente d'altro. C'è la possibilità di dimagrire con la semeterapia? Grazie
Deborah

risposta: Cara Deborah, il potere calorico dello sperma non è molto elevato, così come normalmente non è eccessiva la quantità di seme disponibile. Una normale eiaculazione fornisce circa 10 calorie (circa come una caramella) perciò non c'è alcun rischio di ingrassare. Ciao e continua a seguirci


domanda:Per Associazione Semeter. Cari amici,sono una ragazza 26enne e vorrei chiedervi se e come si può fare a rendere gradevole il sapore dello sperma del mio ragazzo,che trovo piuttosto 'amaro'. Eventualmente cosa deve mangiare in particolare e che cosa deve EVITARE assolutamente? Io vorrei bere il suo seme,ma non è per nulla gradevole!Datemi un consiglio se esiste un rimedio! Spero mi risponderete,perchè non so proprio cosa fare,anche per non urtare la sensibilità del mio ragazzo. Grazie! Laura
risposta: Cara Laura, come avrai potuto leggere sulle pagine del nostro sito, le domande inerenti il sapore dello sperma sono molto frequenti. Certo sarebbe bello che il seme avesse un fantastico sapore di frutta, ma purtroppo spesso le cose che fanno bene non hanno un sapore gradevolissimo (come gli sciroppi per la tosse!). Ti assicuriamo che comunque è solo una questione di abitudine. La prima regola è di cominciare gradualmente ad abituarsi al sapore. La frutta più aromatica (ananas, fragola, pesca, melone) ha la proprieta di addolcire ed aromatizzare (molto leggermente) il seme; da evitare invece l'aglio, gli asparagi, le verze. Per le prime volte che provi ad assagiare, un trucco che noi consigliamo è quello di succhiare (prima, dopo o durante l'assunzione) una caramella o un lecca-lecca alla frutta.
Facci sapere com'è andata. Ciao!




domanda:"Sono un ragazzo di pescara collezionista di film di ogni tipo, anche porno. Mi è sempre piaciuto vedere donne che ingoiano il seme perchè la trovo la cosa più eccitante che una donna possa fare. Vorrei sapere, se possibile, opinioni di donne, ragazze, a cui piace questa pratica. In pratica di ragazze che sono attratte dallo sperma. Il mio sogno è incontrarne una. Fatemi sapere! Sono ricco di fantasia e perciò posso instaurare un delizioso filo virtuale con qualche ragazza amante del bianco liquido. Ciao

risposta: Caro Giuseppe speriamo che qualche lettrice di semeterapia si metta in contatto con te! Buona fortuna.


domanda:"Mi chiamo Beppe ed ho 26 anni,vorrei con la presente raccontare brevemente un evento accadutomi in passato e porre una domanda a tal riguardo.Diversi anni fa ebbi un trauma testicolare durante una partita di calcetto,in urologia mi fu prescritto un periodo di "astinenza sessuale" di diversi giorni nonchè l'applicazione di ghiaccio... Risultato,passato il periodo di cura,ebbi quella che ancor'oggi reputo la mia più straordinaria eiaculazione per volume e qualità di sperma (visivamente parlando). Vi chiedo quale importanza possa aver avuto il ghiaccio. Sarebbe realistico sfruttare tali "impacchi" (sporadici) per ottenere un buon volume qualitativo di sperma? Con quali vantaggi eventuali per la mia partner?
risposta: Caro Beppe, la quantità di sperma emesso dipende da molti fattori; anzitutto il tempo intercorso dalla precedente eiaculazione, ma anche la durata del periodo di eccitamento prima di raggiungere l'orgasmo. Per quanto riguarda l'effetto del ghiaccio ti diremo che, contrariamente a quanto normalmente si pensa, il motivo per cui i testicoli si trovano al di fuori dell'addome (nella sacca scrotale) è proprio per mantenerli ad una temperatura leggermente più bassa di quella corporea, perche in questo modo si facilita la maturazione degli spermatozoi. Comunque l'applicazione di ghiaccio abbassa TROPPO la tamperatura e non è indicata se non per particolari motivi (come nel tuo caso) Ciao


domanda:"Salve sono Sergio, sebbene 55 enne, ho scoperto il Vostro Sito, e non nascondo l' Interesse nutrito, dato che il problema del rapporto orale completo me lo trascino da gia' 29 anni. Per tutti questi anni ho ricevuto dalla mia consorte germanica sempre promesse, ma il "sogno" non si e' ancora realizzato, mentre 34 anni fa lo ricevette subito e con caldo amore da una dolescente di 16 anni. Anche un tentato divorzio intrapreso da mia moglie 8 anni fa' causa questa mia "immorale ossessione" non riuschi`a risolvere il problema. Pertanto Vi pregherei di pubblicare il mio indirizzo Email a qualche lettrice o coppia die eta' matura in modo di poter ricevere eventualmete un consiglio sul da farsi. Mi dispiacerebbe varcare la soglia del 60, aspettando inutilmente. Questo desiderio, mi autodistrugge, anzi penso di mollare tutto e di trovarmi una compagna italiana. La semeterapia e' immorale o posso come marito pretenderla ? Per un Vostra risposta Ve ne sarei profondamente grato. Ciao !"
risposta: Caro Sergio, grazie per la tua lettera. Come puoi immaginare la nostra risposta è che non c'è nulla di immorale nella semeterapia; ovviamente non è possibile obbligare una donna a praticarla contro la sua volontà. La scelta deve essere libera e consapevole. Spesso la causa del rifiuto è l'ignoranza dell'argomento o il timore di danni alla salute. In questo caso una corretta informazione può risolvere il problema. Se invece si tratta di un principio morale non bisogna insistere. Ognuno è libero di scegliere per se stesso.
Tieni presente che oggi moltissime donne praticano senza problemi la semeterapia, se per te è importante non avrai difficoltà a trovare una buona intesa con qualcuna di esse.
Ciao





domanda:"Ciao a tutti,sono Silvia e vorrei porvi la seguente domanda:
Vi sono bevande o cibi che associati al seme maschile ne possono avariare le proprietà? Ho letto alcune mail relative al tema presenti nel vostro sito, alcune lettrici dichiarano di mescolare succhi di frutta al seme... Per quel poco che ne so sembra che il limone (es.) sia uno spermicida. Mi chiedevo se appunto non ci fosse il pericolo di danneggiare il prezioso liquido con abbinamenti infelici. Grazie per l'attenzione, Silvia."

risposta: Cara Silvia, sì hai perfettamente ragione. Alcune sostanze per la loro composizione chimica possono alterare il seme, variandone semplicemente le caratteristiche organolettiche o riducendone l'efficacia ai fini della semeterapia. In particolare le sostanze a pH acido (come il limone o l'aceto). Anche l'alta temperatura o la cottura ne riducono notevolmente l'efficacia.
Ciao



domanda:"Ciao a tutti. Sono un ragazzo di Napoli e da circa 3 anni pratico rapporti orali con la mia ragazza che quasi sempre si concludono per reciproco desiderio con l'eiaculazione dentro la sua bocca. Tutte le volte però lei lascia successivamente colare il mio sperma fuori dalla cavità orale,lungo il mio pene. Conosciuta attraverso il vs sito la pratica della semeterapia, mi rendo ora conto di aver sprecato litri di liquido prezioso e l'ultima volta le chiesi di concludere il tutto ingoiando il mio seme (approfittando anche della sua eccitazione) ma nonostante il consenso iniziale, nel momento culminante non è riuscita a concludere come avrebbe dovuto. Questa situazione mi tormenta così tanto che se qualche donna fosse disposta a bere il mio sperma non esiterei a tradire la mia partner che tanto amo. Vi prego aiutatemi. Cosa posso fare per convincerla??? Approfitto inoltre per chidere se conoscete qualche sito da cui si possano scaricare video inerenti alla semeterapia. Se non sono indiscreto vorrei porvi una domanda non strettamente inerente all'argomento. Visto i miei rapporti frequenti, noto una eiaculazione debole e non esplosiva. Conoscete qualche sistema per rendere tutte o parte delle mie eiaculazioni esplosive? Anche se non pubblicherete sul sito questa mail vi prego vivamente di risponde alle mie domande. Vi porgo i miei saluti augurando che la vostra iniziativa porti in Occidente l'espansione di una nuova arte.Grazie "
risposta: Caro amico, la tua ragazza ha probabilmente il timore di conseguenze nocive conseguenti all'ingestione dello sperma, perchè se accetta volentieri l'eiaculazione in bocca evidentemente non ne disdegna il sapore. Ti consigliamo di parlargliene, spiegandondole i benefici e l'assenza di rischi della semeterapia.
Esistono siti da cui scaricare filmati del genere, ma si tratta per lo più di materiale pornografico che non ci sembra corretto divulgare. Puoi effettuare tu stesso la ricerca se sei interessato.
Ciao



domanda:"Ho scoperto il vostro sito quasi per caso e sono contenta di scoprire che lo sperma fa bene. Io pratico il sesso orale da parecchio tempo e devo dire che il gusto e l'odore non mi danno grande fastidio, mentre la senzazione del calore in bocca è veramente molto bella. Il mio desiderio sarebbe quello d'avere molto sperma in una sola volta solo che non riesco a trovare ragazzi disposti a donarmelo. Se non vi dispiace vorrei chiedervi di pubblicare la mia richiesta con l'indirizzo e-mail per ricevere magari qualche offerta da qualche ragazzo disposto ad aiutarmi.
Io sono della provincia d'alessandria, il mio sogno sarebbe quello di bere da cinque ragazzi. grazie.


risposta: Cara Laura, pubblichiamo il tuo messaggio come ci hai richiesto.
Grazie e continua a seguirci
Ciao



domanda:"salve io sono marco e sono un ammiratore del vostro site che è veramente interessante volevo porvi due domande:
1) vorrei far praticare la semeterapia alla mia ragazza ma lei è completamente contraria potete suggerirmi un escamotage per poterla convincere che so magari del materiale da spedire via e-mail o altro per poterle dimostrare l'efficacia di questa terapia.
2)sarei molto interessato a donare il mio seme a chi ne voglia se potete aiutarmi a spoargere la voce ne sarei felice.Marco"


risposta: Caro Marco, grazie per i complimenti. L'unico modo per convincere la tua ragazza è spiegarle l'utilità della semeterapia. Magari falle trovare "per caso" il materiale prelevato dal nostro sito (stampa quello che ritieni più interessante). Le ragazze sono curiose per natura. vedrai che lo leggerà e vorrà saperne di più.
Ciao



Se ci sono domande o curiosità riguardante questo argomento contattatemi.Ove possibile vi saprò consigliare o
reindirizzare!